20 gennaio 2017

Reginette alla vodka

Le reginette alla vodka costituiscono un primo piatto dagli ingredienti molto semplici ma dal sapore estremamente avvolgente. 

E' uno di quei piatti che richiede poco tempo per la realizzazione ma al tempo stesso permette di fare una bella figura in occasione di pranzi o cene formali.

Il sapore dell'alcol non si percepisce perché la vodka evapora completamente durante la cottura, ma rilascia un'aroma molto piacevole che si trova in perfetta combinazione con il resto degli ingredienti 😉

Reginette alla vodka

Ingredienti per 5 persone
400 g di reginette
200 g di pancetta dolce
100 ml di vodka
350 g di passata di pomodoro
50 ml di panna da cucina
1 cipollotto
q.b di olio extravergine d'oliva
q.b di sale
q.b di pepe

Mondare il cipollotto e tritarlo finemente, quindi farlo rosolare in un tegame con un filo d'olio. Aggiungere la pancetta e farla insaporire per 5 minuti.

Sfumare con la vodka e, una volta che sarà evaporata, aggiungere la passata di pomodoro.

A questo punto continuare la cottura per 10 minuti circa a fuoco basso. A fine cottura regolare di sale e di pepe ed unire la panna, amalgamandola bene utilizzando un cucchiaio di legno. Bisogna ottenere una salsa cremosa e ben omogenea.

Nel frattempo lessare le reginette (se non riuscite a trovare questo formato di pasta potete sostituirla con delle pappardelle, altrettanto ottime per questa preparazione), scolarle al dente tenendo da parte qualche mestolo di acqua di cottura e versarle nel condimento.

Fare amalgamare il tutto per qualche istante e, se la pasta dovesse risultare troppo asciutta, aggiungere un po' d' acqua di cottura.

Impiattare e completare con una spolverata di pepe nero.

Bon Appétit! 😋

Reginette alla vodka

12 gennaio 2017

Fusilli con funghi, speck e salsa al brie

I fusilli con funghi, speck e salsa al brie sono un primo piatto molto goloso, perfetto per chi ama i sapori intensi e decisi.

I funghi e lo speck rappresentano un connubio molto utilizzato nonché apprezzato in cucina: in questa ricetta è reso ancora più ricco da una salsa cremosa e vellutata che, in quanto a consistenza, ricorda la besciamella ma ha un sapore più particolare e caratteristico, dovuto al tipico formaggio francese.

Fusilli con funghi, speck e salsa al Brie

Ingredienti per 4 persone
400 g di fusilli
500 g di funghi champignon
80 g di speck
1 spicchio di aglio
½ bicchiere di vino bianco
q.b di salvia
q.b di pepe
q.b di olio extravergine d'oliva
q.b di sale

PER LA SALSA AL BRIE
150 g di brie
300 ml di latte
25 g di burro
30 g di farina 00
q.b di noce moscata
q.b di sale

Per prima cosa occorre pulire i funghi. Togliere quindi la parte più terrosa del gambo ed eliminare la pellicina dalla testa, quindi, con un panno umido, pulirli eliminando i residui di terra. Tagliarli infine a fette sottili e metterli da parte. Tagliare a listarelle lo speck, meglio se affettato.

Preparare il condimento sbucciando l'aglio e facendolo rosolare in un tegame con un filo d'olio. Non appena comincerà a sfrigolare, aggiungere lo speck e fare insaporire per qualche istante. Unire i funghi ed aromatizzare con il pepe e la salvia, quindi fare cuocere con il coperchio per 5 minuti. 

Sfumare con il vino bianco, regolare di sale e completare la cottura lasciando il coperchio per altri 10 minuti.

Nel frattempo preparare la salsa al brie. In un pentolino scaldare il latte ed insaporirlo con un pizzico di sale e di noce moscata. In un tegame a parte far sciogliere il burro e la farina, mescolando energicamente affinché non si formino grumi. Non appena il latte sfiorerà il bollore, toglierlo dal fuoco ed aggiungerlo al composto di burro e farina. Mescolare bene affinché tutti gli ingredienti si amalgamino perfettamente. Unire infine il brie tagliato a pezzi e continuare ad amalgamare. Togliere dal fuoco e, qualora dovessero esserci ancora dei grumi, utilizzare un frullatore ad immersione per ottenere una crema completamente omogenea.

Lessare i fusilli e scolarli al dente, quindi farli saltare per qualche minuto nel tegame con i funghi aggiungendo infine la salsa al brie. 

Impiattare e consumare i fusilli ben caldi.

Fusilli con funghi, speck e salsa al Brie
Fusilli con funghi, speck e salsa al Brie

05 gennaio 2017

Polpettone ai carciofi in crosta

Il polpettone ai carciofi in crosta è un piatto molto ricco e gustoso ed assolutamente bello da vedere. E' perfetto infatti da realizzare in occasioni di cene speciali, per stupire i vostri ospiti con un piatto particolare e dal gusto irresistibile. Costituisce un piatto completo e molto appetitoso, ideale se accompagnato da un contorno di verdure o di patate al forno. 

Polpettone ai carciofi in crosta

Ingredienti per 4 persone
300 g di carne macinata di vitello
4 carciofi
1 uovo
1 cipolla
100 g di prosciutto cotto
100 g di provola affumicata
8 cucchiai di pangrattato
q.b di noce moscata
q.b di prezzemolo
q.b di sale
q.b di pepe

PER COMPLETARE
1 uovo
1 rotolo di pasta sfoglia

Per iniziare la preparazione del polpettone ai carciofi in crosta occorre partire dalla pulizia dei carciofi: privarne quindi il gambo e le foglie esterne e tagliare a fettine sottili la parte centrale. Metterle successivamente in ammollo con acqua e succo di limone per evitare che anneriscano.

In un tegame far rosolare la cipolla tritata finemente con un filo d'olio. Aggiungere dopo qualche minuto i carciofi e lasciare insaporire. Unire un po' d'acqua e far cuocere con il coperchio per circa 10 minuti.

Mentre i carciofi cuociono, occuparsi del macinato. Lavorarlo in una terrina con il pangrattato, l'uovo e il prezzemolo tritato finemente, quindi insaporire con sale, pepe e noce moscata.

Non appena i carciofi risulteranno cotti, togliere il coperchio, aggiungere un pizzico di sale e di pepe e far cuocere qualche altro minuto in modo che l'acqua in eccesso evapori. A cottura ultimata, prelevare i carciofi con una schiumarola e adagiarli su un piatto a raffreddare.

Su un foglio di carta da forno, stendere con le mani il composto di macinato formando un rettangolo. Disporre qualche fetta di prosciutto e di provola ed ancora sopra i carciofi, quindi formare il rotolo.

Farlo rosolare in un tegame con un filo d'olio qualche minuto per lato. Srotolare la pasta sfoglia già pronta adagiandola su una leccarda e disporre al centro il polpettone. Chiudere i lembi e girare il polpettone in modo tale che la chiusura sia rivolta verso il basso. Chiudere anche le estremità e, se vi è pasta in eccesso, tagliarla per ricavarne delle strisce per il decoro.

Spennellare la superficie con l' uovo sbattuto e infornare a 180° per 25 minuti circa. Appena la sfoglia assumerà un colore ambrato, il polpettone sarà pronto.

Sfornarlo e lasciarlo raffreddare. Tagliarlo a fette e servirlo con delle salsine o un contorno di verdure.

Polpettone ai carciofi in crosta

29 dicembre 2016

Parmigiana di zucchine

Parmigiana di zucchine

La parmigiana di zucchine è un piatto molto gustoso, dal sapore intenso ed anche molto versatile: potete prepararla come secondo per una cena particolare nonché come piatto unico per un pranzo veloce, magari accompagnato da un contorno di verdure. 

Dato che la parmigiana è buonissima anche gustata fredda, è ideale per la vostra schiscetta da portare in ufficio. Accompagnata da una fetta di pane casareccio costituirà un pranzo completo e decisamente appetitoso!😋

Ingredienti per 4 persone
4 zucchine
350 g di passata di pomodoro
150 g di prosciutto cotto
2 mozzarelle
q.b di farina 00
q.b di pangrattato
q.b di olio di semi
1 spicchio di aglio
q.b di prezzemolo
q.b di basilico
q.b di Grana Padano

Sciacquare e asciugare bene le zucchine, quindi, dopo aver tolto le estremità, tagliarle a fette nel senso della lunghezza con l'aiuto di una mandolina. Scaldare in una padella un po' di olio di semi e nel frattempo infarinare leggermente le fette. Questo passaggio permetterà di ottenere delle fette croccanti e ancora più gustose.

Dopo aver completato la frittura di tutte le fette, metterle da parte e passare alla cottura della passata di pomodoro. Versarla quindi in un tegame con uno spicchio d'aglio e fare cuocere a fiamma medio-bassa per 10 minuti. A fine cottura insaporire con una presa di sale e un filo d'olio.

Mentre la passata di pomodoro cuoce, tagliare le mozzarelle a fettine e metterle a scolare: in questo modo non rilasceranno eccessiva acqua durante la cottura in forno. Tritare finemente il prezzemolo e il basilico e grattugiare il Grana Padano.

Sporcare il fondo di una pirofila con qualche cucchiaiata di passata di pomodoro. Disporre le fette di zucchine una accanto all'altra, fino a coprire tutta la superficie. Aggiungere ancora il pomodoro e poi qualche fetta di prosciutto e di mozzarella, una spolverata di pangrattato e formaggio grattugiato e un po' di trito di prezzemolo e basilico. Comporre gli strati fino a terminare tutti gli ingredienti. 

Gratinare infine in forno preriscaldato ventilato a 200° per 10-15 minuti.

Parmigiana di zucchine

Parmigiana di zucchine

24 dicembre 2016

Risotto alla scarola

Il risotto alla scarola (chiamata anche indivia riccia) è un piatto che può decisamente rientrare nella categoria del comfort food: ha infatti un sapore molto delicato, perfetto per le giornate fredde nelle quali ci si voglia concedere qualcosa di caldo, sano ed estremamente avvolgente.

La sua consistenza cremosa lo rende ancora più gustoso, ideale da preparare se volete consumare un po' di verdura ma volete cucinare qualcosa di più particolare della solita minestra. 

E poi..è una buonissima ricetta detox da realizzare dopo i pranzi e i cenoni di questo periodo 😉 


Ingredienti per 4 persone
320 g di riso
500 g di scarola
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
q.b di brodo vegetale
q.b di pepe
q.b di burro 

PER IL BRODO VEGETALE
1 l di acqua 
1 carota
1 sedano
1 cipolla
q.b di sale

Per prima cosa occorre preparare il brodo vegetale. Mondare le verdure e tagliarle grossolanamente, quindi porle in una casseruola insieme all'acqua, salare e lasciare cuocere per almeno 45 minuti. In alternativa portare a bollore un litro di acqua e aggiungere due dadi vegetali.

Nel frattempo occuparsi della scarola. Eliminare il gambo e le foglie esterne, quindi staccare una ad una quelle interne e sciacquarle. Farle scolare bene e poi tagliarle a pezzettini. Mondare l'aglio e tritare finemente la cipolla.

Ungere un tegame con un filo d'olio e fare soffriggere l'aglio e la cipolla. Non appena l'aglio avrà rilasciato il suo sapore toglierlo ed unire la scarola, continuando la cottura per 15 minuti. A questo punto aggiungere il riso e, dopo averlo amalgamato, unire anche qualche mestolo di brodo vegetale finché il riso non sarà tutto coperto. Fare cuocere per 20 minuti circa e aggiungere altro brodo, se necessario. Regolare infine di sale e di pepe. 

Non appena il riso sarà pronto mantecarlo con una noce di burro. Impiattare e completare con un po' di pepe a piacere.